#INTERPLAY (2017)

Album

Etichetta: Halidon Music

 

Secondo atto da solista per il “Dread” che confeziona uno dei dischi più interessanti e completi usciti negli ultimi anni parlando di reggae ma non solo, coinvolgendo e coordinando musicisti e produttori della scena europea e italiana.
#Interplay, parola che in musica rappresenta quell’incastro “magico” tra gli strumenti, quel momento unico e irripetibile, che è proprio di ogni singola “session”. 13 tracce miste in italiano e inglese, liriche attuali di valenza globale, tematiche sociali, e lover songs sono gli ingredienti principali affiancati da rimiche New roots, reggae, R&B, sapientemente miscelati con suoni classici e moderni che sanno accarezzare l’orecchio, strizzando l’occhio al Pop e alla World Music.
Il disco si apre con “Ain’t Got No Easy” brano dalla forte influenza soul-reggae nonché primo singolo estratto dall’album e affiancato da un videoclip in atmosfera “club” semplice ed elegante. Si prosegue con “Always On Line”, ritmiche one drop - lounge, ma con tematica quanto mai attuale, descrive l’abuso e l’indigestione di informazioni provenienti dal web, per arrivare quindi alla prima canzone in italiano “Direzione Ovest” feat. Bunna degli Africa Unite.
Traccia #4 “Righteous Way” e le sonorità caraibiche dal sapore cubano, che fa da apri pista alla prima ospite femminile la giovane e talentuosa Sistah Awa con la song “Lady”, lover song che rimane in testa al primo ascolto. E’ la volta del compagno di tourneè David Lion D con brano denuncia dal titolo “Ordinary Daily” a cui fa seguito “Neva Run” la “tune” perfetta per i sound system e Dj.
"Ready Right Now", sonorità al limite del pop ma con testo tutt’altro che leggero, ci descrive in chiave sottile il viaggio della speranza che passa tra mare e cielo da quella linea immaginaria chiamata orizzonte. E’ il momento di “Avanguardia” pezzo borderline del disco in duetto con Esa, ex OTR e veterano dell’Hip Hop italiano, seguito da "Rolling Down" con fiati e ritmiche funk che lasciano spazio all’immaginazione di un esperienza tutta londinese, al fianco di miss Gemstone.
Con "Music Is My Trip" e "People Rise Up" si ritrova quindi quella vibra reggae purista in cui musica e liriche ci portano con sguardo alla Giamaica dei tempi di Marley, per chiudere con "Day By Day", canzone ska e rocksteady dalle ampie armonie, con fiati e cori davvero sapientemente arrangiati.
Al disco, disponibile sia in CD che in digitale, è correlato un video mash up che riassume in un piano sequenza girato in 12 diverse location i brani dell’ intero album. Produzione internazionale molto curata, a cui hanno preso parte oltre 20 musicisti, principalmente gli Smoke, band di Nina Zilli (già corista al fianco di Piero nell’esperienza decennale con i Franziska), prezioso contributo artistico è arrivato anche dai producers JeebaNiam More LovePrincevibe che ha mixato l’intero album ed “House of Riddim” band europea di Anthony B, indiscussa star internazionale con cui Piero ha già collaborato in passato.

 

Tracklist:

01. Ain't Got No Easy  
02. Always On Line  
03. Direzione Ovest feat. Bunna  
04. Righteous Way  
05. Lady feat. Sistah Awa  
06. Ordinary Daily feat. Lion D  
07. Neva Run  
08. Ready Right Now  
09. Avanguardia feat. Esa  
10. Rollin' Down feat. Gemstone  
11. Music Is My Trip  
12. People Rise Up  
13. Day By Day  

 

© 2018 Pierodread.com | Cookie | Privacy

Design by Sogelweb Multimedia

Questo sito utilizza i cookie
Se non si modificano le impostazioni del browser, proseguendo nella navigazione l'utente ne accetta l'utilizzo.